Leggetè

Cercate il posto e la posizione ideali e… buona lettura!

Il giardino segreto: la solidarietà dei fiori solitari

Narra le vicende di un gruppetto di bambini ma è un libro scritto per adulti che, grazie alla sua semplicità ed alla molteplicità di messaggi in esso racchiusi, ha saputo diventare un classico e districarsi attraverso le generazioni, come tralci di edera al tronco d’un albero. Di cosa sto parlando? De Il giardino segreto (F.H. …

Il giardino segreto: la solidarietà dei fiori solitari Leggi altro »

La Bella e la Bestia: l’inganno degli opposti

“Ti sorprenderà/ Come il sole ad est […]”… Leggendo, come da titolo, “La Bella e la Bestia”, nella testa della maggioranza di voi avrà subito cominciato a risuonare il ritornello di quella melodia che s’intona nella celebre scena del ballo tratta dall’omonimo film d’animazione Disney del 1991. Ma quanto di fedele alla fiaba originale rimane all’interno …

La Bella e la Bestia: l’inganno degli opposti Leggi altro »

Cacao: un’amara verità

Cacao, a discapito della leziosità del nome, è un breve romanzo o, per meglio dire, resoconto, che dietro la dolce attrattiva del cioccolato cela, proprio come quest’ultimo, una profonda amarezza.Breve, tagliente ed autentico, Jorge Amado traduce la propria personale esperienza presso le fazendas condensandola in una breve quanto significativa denuncia che, proprio come una spolverata …

Cacao: un’amara verità Leggi altro »

Aua: la tradizione della sopravvivenza

Esiste un popolo, tra la gelida morsa del Canada Nord orientale e l’entroterra della Groenlandia, le cui tradizioni sono state forgiate dalla tempra del freddo, tramandate dai venti del nord e raccolte come in una narrazione fiabesca dalla missione e dall’operato di Knud Rasmussen, antropologo che ha dedicato la sua intera vita alla profonda comprensione …

Aua: la tradizione della sopravvivenza Leggi altro »

Il quaderno canguro: tra rape e marsupiali…

Molti lo paragonano al fantasy, altri ad una commistione di realistico e distopico, taluni ancora ad una sottile forma di horror psicologico. Invero, il nonsense può classificarsi in un “genere” poiché proprio della razionalità e di ogni forma possibile di categorizzazione si fa beffe, ed è proprio da questo che trae forza e giovamento, facendo …

Il quaderno canguro: tra rape e marsupiali… Leggi altro »