Summer 2019 Oriental Beauty Supreme Tippy: dolce, ma con dolcezza!

Identikit

Tipologia: oolong non tostato ad ossidazione medio-alta.
Produttore: Taiwan Tea Crafts.
Raccolto: Giugno 2019.
Provenienza: Emei-Hsinchu-Taiwan-600m.
Cultivar: Qing Xin Da Mu.
Infusione: orientale; 85°C; 60ml; 2,5g; 15+5s; 6 infusioni.
Aromi principali: osmanto, zucchero di canna, mele, arancia, burro.
Sapore: piacevolmente dolce, con una punta d’amarezza e mineralità.

Beviamoci su!

Oggi ci occupiamo di una star… sì, avete capito bene, ho detto “star”! Già, perché l’oolong che andremo ad esaminare è stato vincitore dell’AVPA competition! Non mi è certo concesso di sostituirmi ad un giudice di gara ma, per quello che ho esperito, posso se non altro confermare quanto si tratti di foglie dal profilo aromatico estremamente complesso, ampio, articolato, frutto di una lavorazione sicuramente ponderata ed esperta nonché estremamente delicata e rispettosa, che non prevede nemmeno la minima tostatura.

Quest’Oriental Beauty è un tè ricco, corposo, opulento oserei dire, che dona tutta la sua ricchezza già ad una prima occhiata grazie alla generosa presenza di gemme che luccicano d’un grigio salvia. Le foglie invece, arrotolate nonché di modeste dimensioni, accompagnano le loro colorazioni tra il liquirizia ed il seppia con un aroma non troppo intenso ma già alquanto differenziato, con note di mele Golden Delicious, burro e pesche sciroppate.

La dolcezza fruttata e zuccherina già delineata dal secco si riflette poi nelle increspature ocra e paglierine del liquore: un caldo bagno di speculoos, mele, shortbread e zucchero di canna non senza il consueto ricordo di osmanto che appartiene alla categoria di tè in esame. Nel mentre, una vaga idea speziata, di pepe bianco, aiuta a riequilibrare la dolcezza altrimenti stucchevole la quale, d’altro canto, si presenta già dalla prima infusione traducendosi nella memoria di zucchero di canna ed arancia candita che, grazie al tocco agrumato, alleggerisce nuovamente l’inclinazione melensa.
A seguire, l’osmanto, lo zucchero di canna e le mele s’impadroniscono del cuore dell’esperienza, momento in cui la dolcezza giunge al suo apice per poi, a concludere, guadagnare d’intensità ma anche di sobrietà grazie ad un ritorno d’arance, scorza d’agrumi ed alla vivacità leggermente acre del mango non troppo maturo.

Melato ma equilibrato è anche l’aroma che s’adagia sul fondo della tazza distinto sì da note di burro zuccherato e shortbread ma, al contempo, anche da rinfrescanti note di zenzero e limone candito. Bilanciamento, portato nuovamente dallo zenzero e dall’arancia amara nonché da inusitati accenni speziati di pepe e cassia, è la parola chiave che si addice anche al bouquet dell’infuso, la cui colorazione aleggia tra il castano ed il grigio terra mentre la foglia, dalla forma ellittica fortemente seghettata e la punta acuta, si raccolgono in germogli che constano di una gemma e 2 foglie sottostanti.

Summer 2019 Oriental Beauty Supreme Tippy, in definitva, si presenta sicuramente come un Oriental Beauty che possiede la caratteristica nota di frutta candita ed osmanto della sua categoria ma che riesce ad ammantarsi – ed è forse questa la ragione del suo successo – di ulteriori sentori zuccherini e gourmand bilanciandoli però con una leggerissima amarezza che ritorna nelle ultime infusioni nonché con aromi agrumati e speziati. Insomma, un tè in grado di soddisfare facilmente la maggioranza dei palati, mostrandosi rotondo anche al tatto grazie all’ottima densità ed alla struttura lattiginosa, al confine con il cremoso.

Omar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email